ECCO I 5 DATI FONDAMENTALI PER MISURARE LO STATO DI SALUTE DELLA TUA ATTIVITÀ. 

"La tua attività è una cosa seria!"

"Nella mia attività ho tutto sotto controllo, conosco perfettamente tutto, anche le virgole."

Quante volte l'ho sentito. E chi lo diceva se ne vantava anche!

"È la mia attività, l'ho creata io, ci lavoro sempre, la conoscerò bene?."

Poi quando gli fai le 5 domande fondamentali per capire se ha realmente la situazione sotto controllo, ti cascano le braccia!

Sono 5 dati basilari che chiunque ha una attività (una partita iva) deve conoscere perfettamente!

Sono le tue basi fondamentali, le fondamenta della tua attività!

"Non le sottovalutare"

Queste sono le 5 domande che devi farti prima di fare qualsiasi altra cosa per la tua attività e alle quali devi dare 5 risposte che sono fondamentali per la sopravvivenza della tua attività!

  1. Sai quanto costa la tua attività ogni anno?
  2. Sai quanto spendi ogni giorno per lavorare?
  3. Sai quanto devi incassare ogni ora per andare in pari?
  4. Sai quanto rende ogni tuo dipendente (in termini economici)?
  5. Sai quanto deve rende ogni dipendente per farti pareggiare i costi?


Adesso ti mostrerò un metodo semplice e veloce per calcolare questi 5 fondamentali dati e attraverso degli esempi ti insegnerò come devi calcolarli, a cosa ti servono e come li devi sfruttare a tuo favore.

1° DATO ESSENZIALE

Sai quanto costa la tua attività ogni anno?

Prendi l'insieme di tutti i costi che hai nell'attività (tutti), scorpora l'iva dai costi che la comprendono e ciò che rimane è il dato che risponde alla prima fondamentale domanda!

Facciamo un esempio:

Ogni anno pago 30.000 euro di affitto, spendo 5.000 euro di consumi (acqua, luce, telefono, wi-fi, spazzatura ecc), l'auto aziendale tra leasing, tagliandi, cambio gomme, benzina e telepass mi costa 12.000 euro, pago 3.000 euro l'impresa che mi fa le pulizie, i due dipendenti mi costano 55.000 euro, io costo alla mia attività 50.000 euro, ho speso 10.000 euro tra pubblicità e sponsorizzazioni, ho avuto spese impreviste per 8.000 euro e tra commercialista, consulente del lavoro e avvocato ho pagato 7.000 euro.

Dunque il totale delle spese che ho sostenuto per mandare avanti la mia attività è pari a 180.000 euro, dalle quali vado a togliere l'iva (sui costi compresivi d'iva), che sono pari a (45.000 euro : 1,22 =36.885 euro, 45.000- 36.885) 8.115 euro ed ottengo un totale pari a 171.885 euro.

"Quindi la mia attività mi costa (al netto d'iva) ogni anno ben 171.885 euro!"

Adesso lo sai, hai un dato certo e credimi di vitale importanza per la tua attività e che ti permette inoltre di poter calcolare rapidamente il 2° dato essenziale.

*Calcola il tuo dato ora!


2° DATO ESSENZIALE

Sai quanto spendi ogni giorno per lavorare?

Ogni singolo giorno solare, la tua attività ha dei costi da sostenere!

Anche quando sei chiuso, anche il sabato e la domenica e i giorni festivi e anche quando chiudi per ferie.

Tutti i santi giorni che sono segnati sul calendario, la tua attività ti costa qualcosa!

Ma quanto ti costa?

Allora, per calcolarlo, basta prendere il dato che abbiamo ottenuto calcolando il costo totale che ha la tua attività.

Quindi dividiamo il dato per 365 giorni solari e la cifra che otteniamo è il risultato e la risposta esatta della seconda domanda.

Esempio:

Prendendo in considerazione il dato fuoriuscito dall'esempio fatto al punto 1° e cioè un costo totale annuale pari a 171.885 euro e dividendolo per 365, il risultato che si ottiene è pari a 471 euro (ho approssimato la cifra per comodità) che non è altro che il costo che ogni singolo giorno ha la tua attività.

171.885 euro : 365 giorni = 471 euro (approssimativo) al giorno

Questo dato, anch'esso fondamentale, ti permette inoltre di calcolare rapidamente il 3° dato essenziale.

*Calcola il tuo dato ora!


3° DATO ESSENZIALE

Sai quanto devi incassare ogni ora per andare in pari?

Adesso che hai una visione quanto meno più chiara dei costi che hai ogni anno e ogni giorno solare hai, puoi velocemente calcolare quanto deve incassare ogni ora lavorativa la tua attività.

Adesso bisogna fare una piccola premessa.

Ipotizziamo che vendi merce di terzi e che tu faccia un ricarico del 100%.

"O meglio paghi il prodotto 50 euro + iva e lo vendi a 100 + iva"

E ipotizziamo che l'invenduto te lo ritiri l'azienda.

Procediamo dunque prendendo il 1° dato essenziale, pari a 171.885 euro, lo moltiplichiamo per 2 (per considerare che della merce venduta ne ricaviamo il 50%) e lo dividiamo questa volta per il numero dei giorni lavorativi annuali.

I giorni lavorativi annuali li calcolo moltiplicando i giorni settimanali lavorati (ad esempio 5 giorni), le settimane lavorate (ad esempio 48) e detraendo i giorni tra i ponti e le feste in cui la mia attività è rimasta chiusa (esempio 10 giorni).

(5 giorni lavorativi x 48 settimane - 10 giorni festivi = 230 giorni lavorativi)

Quindi se prendo il costo totale annuo pari a 171.885 euro x 2 e lo divido per il numero dei giorni lavorativi del medesimo anno, pari a 230 giorni ottengo un dato pari a 1.494 euro (approssimativo).

Quello che noterete adesso è quanto sia differente dal 2° fondamentale dato che avete ottenuto precedentemente che era pari a 471 euro (approssimativo).

Perciò adesso sai che ogni giorno lavorativo dovete incassare almeno 1.494 euro al netto d'iva per non rimetterci soldi!

Adesso per ottenere il dato relativo a quanto dovete incassare ogni ora per andare in pari, basterà prendere il dato ottenuto precedentemente, pari a 1.494 euro e dividerlo per il numero delle ore lavorate.

Esempio:

1.494 euro : 8 ore lavorative giornaliere = 187 euro (approssimativo)

Avete a questo punto ottenuto il 3° fondamentale dato e cioè sapete che ogni ora lavorativa deve rendervi almeno 187 euro al netto dell'iva per non farvi rimettere soldi!

*Calcola il tuo dato ora!


4° DATO ESSENZIALE

Sai quanto rende ogni tuo dipendente (in termini economici)?

Se non lo sai con precisione, ti invito a conoscerlo al più presto.

E' solo così che potrai valutare se i tuoi dipendenti ti rendono quello che dovrebbero o se per te sono solo mero costo!

Ovviamente una segretaria o un addetto all'amministrazione non ti produrranno soldi.

Quindi non potrai conoscere quanto ti rendono in termini economici.

Ma puoi altresì valutare e quindi calcolare quanto tempo ti fanno risparmiare.

Tempo che quindi, puoi dedicare a questioni che ti fanno produrre un reddito e determinare in base a quel tempo che ti hanno fatto risparmiare quanto in termini economici ti hanno permesso di produrre.

Oppure di risparmiare!

Se invece si parla di dipendenti che vendono, puoi semplicemente fargli annotare su un blocco o su un Pc tutte le vendite che fanno, giorno per giorno.

Credimi, è un consiglio che ti dò sulle basi della mia esperienza personale.

Per quanto hanno avuto importanza nella mia vita professionale.

Conoscere con esattezza se un dipendente ti porta un guadagno oppure solo una spesa è di vitale importanza per la tua attività!

*Calcola il tuo dato ora!


5° DATO ESSENZIALE

Sai quanto deve rende ogni tuo dipendente per ogni singolo giorno lavorativo per farti pareggiare i costi?

Questo è l'ultimo dei 5 dati fondamentali per il successo della tua attività!

Devi sapere quanto devi tu stesso rendere o quanto ogni singolo dei tuoi dipendenti deve renderti o farti rendere (in termini economici) ogni giorno.

Prendiamo ad esempio i dati che abbiamo ottenuto precedentemente:

Sappiamo che ogni giorno lavorativo, la tua attività ti costa 1.494 euro.

A produrre reddito ipotizziamo che siano i tuoi due dipendenti (tu sei addetto all'amministrazione)

Devi semplicemente prendere 1.494 euro e dividerli per 2 e ottieni quanto devono renderti singolarmente ogni giorno per farti andare in pari.

Ma tu ovviamente vendi con iva esposta e quindi devi fare un altro semplice calcolo.

Prendi 1.494 euro e li moltiplichi per 1,22 e dividi per 2

1.494 x 1,22 : 2 = 911 euro (approssimativo)

Quindi adesso sai che ogni tuo dipendente deve vendere in media ogni giorno merce o servizi per un totale di 911 euro iva compresa.

*Calcola il tuo dato ora!

E se non vendono per tale cifra, devi seriamente analizzare il motivo.

E' colpa sua?

E' colpa mia?

E' inutile farsi queste domande, devi subito correre ai ripari e trovare un rimedio a quel determinato problema che mina i tuoi ricavi e la tua attività.

"Fino ad ora ti ho parlato di mero pareggio!"

Cioè di ripagare le spese che la tua attività genera e che se non paghi chiudi!

Ma tu non hai aperto una partita iva, una società e non ti sei iscritto ad un albo per portare la tua attività in pari " per sopravvivere"!

NO!

Lo hai fatto per guadagnare e non per raggiungere il break even point o ancora peggio per rimettere soldi!

Altrimenti avresti fatto il dipendente, l'impiegato, avresti cioè lavorato per un titolare (che non sei tu!).

Se vuoi vendere di più e portare in attivo (se ancora non lo è) la tua attività oppure se non ti basta mai ciò che guadagni e vuoi spennare i tuoi clienti fino all'ultimo piuma e trasformare la tua attività in una macchina sforna soldi, che lavora per te anche quando dormi e sei in ferie, allora clicca sul pulsante qui sotto ora!