La vera ragione per cui gli imprenditori bravi muoiono giovani
Quello dell'imprenditore è un lavoro pericoloso.

Te ne stai nella tua attività per lunghe ore ogni santo giorno... 

apri la serranda te, accendi tutto, aspetti che uno ad uno i tuoi dipendenti entrino (e guarda caso c'è sempre qualcuno in ritardo che ti inventa la peggiore delle scuse), qualcuno ti manda un messaggino per dirti che ha la febbre o chi sà cosa altro, sistemi le cose in disordine (perchè i tuoi dipendenti non ci vedono), magari ti metti anche a scopare all'entrata (perchè nessuno lo ha fatto), è tutto pronto per ricevere i clienti e vendere, ma i clienti non arrivano...

mentre nello stomaco ti brucia tutto, ti si formano dei crampi pericolosi (un inizio di gastrite), le tue mani tremano, ti mangi le unghie o fumi se sei un tabagista, sei irrequieto, pieno di pensieri che causano danni all'intero sistema digerente e nervoso - una roba che alla fine porta puntualmente a molteplici problemi allucinanti.

Dolore allo stomaco.

Dolore alla testa.

Dolore agli occhi.

Dolore al collo.

Dolore alla schiena.

E soprattutto dolore al PETTO.

O ancora peggio... all'esaurimento nervoso.

Difatti, conosco questo Signore che ha una agenzia di noleggio automezzi a Milano e passava a volte 12-14 ore nella sua attività in un piccolo cubicolo puzzolente e disordinato (il suo "ufficio") - a risponedere alle mail, controllare le fatture, parlare con le più svariate agenzie che puntualmente gli vogliono vendere qualsiasi cosa, impazzire appresso alle banche ecc.

Sempre agitato, che si alza dalla sedia, fà due passi all'interno del suo cubicolo e si risiede in continuazione e con dolori lancinanti allo stomaco, alla schiena e alla testa.

Di recente l'ho sentito per scambiare due chiacchiere.

E sapendo dei suoi passati trascorsi (costose analisi, ancora più costose visite dal fisiatra, dal gasroenterologo, dal neurologo, pastiglie a dir poco fastidiose e poi cicli inutili di psicanalisi a 100€ ogni seduta...) 

gli ho chiesto

"Ora come va? Hai risolto lo stress?"

E lui 

"Macché. Sto che sono sempre più ansioso e i dolori non passano, porca ***ia!

Non puoi capire... ogni giorno è un inferno.

Ma visto che devo continuare a lavorare e non posso smettere, ogni giorno sto lì e mi sento come un peso tremendo nello stomaco, e un dolore lancinante allo stomaco che prende anche la testa e la schiena.

Ho provato a lavorare meno, ma è peggio.

La sera arrivo con l'ansia alle stelle.

Sono mesi c***o che soffro così. 

Prima avevo pensato che sarebbe passato.Dopo un po' però non passava, allora ho provato di tutto.

Ma niente, non cambia praticamente nulla.

Anzi, l'ansia è peggiorata, sono sempre più irrequieto e i dolori allo stomaco, alla testa e alla schiena sono peggiorati.Ora sono ansioso ed irrequieto anche a casa e a malapena riesco a mangiare.E in più dormo uno schifo. Per prendere il sonno devo guardare la TV a letto (per ore) altrimenti sento di nuovo quel "pugnale" conficcato dentro.E ti ripeto, alla fine ho pure cercato aiuto.Medici.Psinalisti.Neurologi.Ho fatto pure una visita da un chiropratico, e poi da un agopuntore.Nessuno ha risolto un cavolo.(Uno di questi mi ha pure detto che si trattava solo di un "pò di ansia" e si è limitato a prescrivermi altri barbiturici...)Eppure tutti gli esami - risonanza, gastroscopia, tac - sono risultati negativi".

A quanto pare voleva sfogarsi un po', perché non smetteva di raccontarmi che il dolore stava peggiorando invece che migliorare.

E visto che campava con la sua attività, e sapeva fare solo quello, ora anche il suo sostentamento (la sua agenzia di noleggio automezzi) era in gioco.

Uno dei medici gli ha detto "Qualunque sia il problema, potrebbe diventare una cosa permanente se non lo scopri presto..." 

e poi ha visto vedere un neurologo che gli ha detto che non c'era niente che potessero fare e che 

"Gli esseri umani non sono fatti per vivere disagi e stress per lunghi periodi di tempo in questo modo (e tu sei fortunato che non ti è ancora venuto l'esaurimento...)"

Comunque, qual è il punto?

Fare l'imprenditore, avere una attività per vivere DAVVERO può essere pericoloso.

Per la tua salute.

Per il tuo senso di benessere.

E anche, per la tua vita ...

In questi anni l'unica soluzione che ho visto funzionare e che ha funzionato anche per il mio amico dell'agenzia di noleggio di Milano è stato il sistema di Marketing Attrattivo, una agenzia di Genova che si è specializzata nella acquisizione e nella fidelizzazione della clientela "più clienti, che spendono di più, più frequentemente e più a lungo nel tempo".

Se vuoi saperne di più, clicca sul pulsante qui sotto!


Cristian Lemmetti

Fondatore di Marketing Attrattivo

Ecco altre indicazioni utili:

  • Puoi usare quest'email con lead che hai in lista e con cui non hai un contatto da 90 giorni o più
  • Scrivi come scriveresti a un tuo amico. Non deve sembrare pubblicità.
  • L'oggetto può essere anche VUOTO

Il modello di Dean Jackson prevede una frase tipo "are you still interested in - -?" che non dovrebbe mai superare le 9 parole.

Per un copywriter è una vera tortura Devi forzarti a NON scrivere, a bloccarti. A evitare di strafare.

* A proposito dell'oggetto: In ogni tipo di mercato, le persone che vedono il proprio nome tendono a individuarla e ad aprirla (è molto difficile NON aprire un'email con il tuo nome)

Una variazione del testo potrebbe suonare così "ti piacerebbe ancora ...?"

REGOLA: L'email deve essere BREVE, PERSONALE, TESA A OTTENERE UNA RISPOSTA

E ora vediamo qualche caso studio:

Cleaning Farm (servizi di pulizia)


LE 2 VERITÀ FONDAMENTALI DELLA SCRITTURA EFFICACE CHE NON TI HANNO INSEGNATO A SCUOLA (E NEANCHE ALL'UNIVERSITÀ) + BONUS

Ma prova TU a mettere pratica queste regole, e tirarne fuori magicamente tanti bei bonifici.

Quindi ti avverto:

Prima di assorbire il potere di questi segreti, devi liberare la tua mente dai pregiudizi.

Sei pronto a riceverli?

Ecco il primo:

1) L'INTIMITÀ

Questo segreto è una delle chiavi più importanti per creare una scrittura persuasiva, o come direbbe il maestro Joe Vitale, una scrittura ipnotica.

Tutti i grandi copywriter sono se stessi nei propri scritti.

Quelli del passato come David Ogilvy e Gary Halbert, le leggende viventi come Joe Sugarman, Dan Kennedy e John Carlton, e i nuovi talenti come Joanna Wiebe e tanti altri che hanno fatto decine di milioni di dollari con le loro email.

Ad esempio, mentre leggi questo blog, mi segui su Twitter o apri le mie email, ti fai un'idea della mia personalità.

  • ATTENZIONE! Provare a imitare o copiare i tuoi idoli, in ogni campo, non ti porterà lontano

La gente vuole sentire una voce nuova.

Vuole sapere non solo quanto sei bravo, ma anche quelle che sono a tutti gli effetti le tue debolezze.

E infatti la tecnica classica-che-più-classica-non-si-può è chiamare uno dei tuoi amici al telefono e parlargli del prodotto o servizio che vendi. Mentre lo fai ti registri, e poi riascolti quello che ne è venuto fuori.

E già così hai le basi per una grande lettera di vendita.

PARLA COME MAGNI, E SCRIVI COME PARLI

I grandi copywriter, come il mitico Bill Jayme, si distinguono per il loro stile unico, e anche una certa ricercatezza.

Ma c'è anche un'altra cosa che non viene mai a mancare.

Il secondo segreto che ti ho anticipato, e che voglio sottolineare ancora di più:

2) LA CHIAREZZA

Sii diretto e crea un rapporto intimo.

Usa frasi dirette, verbi attivi e non annoiare.

Ma non è quello che mi hanno insegnato a scuola o all'università!

Esatto.

Ti avevo avvertito, fin dal titolo.

Il copywriting segue delle regole ben precise, e una di quelle è la LIBERTA'.

Libertà di essere te stesso, di esprimerti, di parlare con la tua voce.

Libertà di fregartene del manuale Chicago Style, e a volte anche della grammatica stessa.

Il segreto per far fruttare al massimo quest'approccio è contenuto in quel piccolo gioiello che è La Scrittura Ipnotica.

COME PLASMARE FIN DA SUBITO UNA SCRITTURA EFFICACE, ANCHE SE SEI UN PRINCIPIANTE

Ora è il turno del tuo BONUS.

Ma c'è una condizione per renderlo efficace:

  • Appena finito di leggere, scrivi un'email a uno dei tuoi contatti, e metti subito in pratica questo principio.

(L'azione immediata è l'unica cosa che ti trasforma da uno che sa delle cose in uno che fa e ottiene risultati.)

Stai comunicando davvero solo quando stabilisci un dialogo.

Pensaci, è quello che ho fatto con te, fin dall'inizio.

Quando c'è un vero dialogo (reale, non intellettualoide) stabilisci tra te e il tuo interlocutore una connessione.

Detta così, sembra facile.

Ma quando sei un copywriter professionista questo processo presuppone che sei in grado prima di tutto di entrare nella testa del tuo cliente (o meglio il cliente potenziale del tuo committente).

Conosci i luoghi che frequenta, il suo modo di vedere le cose, le sue paure, e soprattutto il suo linguaggio.

Ed è quello che devi essere capace di usare.

Un altro "trucchetto" è simulare il dialogo.

Come?

Tramite il potere ipnotico delle virgolette.

Pensa, per esempio, a quanto ti attirano le citazioni.

"Quando guardi una pagina o una schermata dove c'è una citazione tra virgolette di qualche personaggio famoso, il tuo cervello non può fare altro che accendersi di lampo"

NON PERDERE DI VISTA IL TUO OBIETTIVO

Ricorda:

Per ottenere una scrittura efficace devi seguire questi passi e non perdere mai di vista il tuo obiettivo finale.

La tua missione è prima di tutto scrivere un messaggio facile da leggere, usando lo stile colloquiale della persona che dovrebbe leggerlo, sintonizzandoti sulla sua stessa lunghezza d'onda.

Come puoi rendergli la lettura ancora più semplice e attrattiva?

Usando frasi brevi, parole brevi, paragrafi brevi, elenchi puntati, sottotitoli e altri supporti visuali.

Scegli solo verbi attivi e dai una scossa di vita al tuo testo creando un dialogo, anche inserendo delle citazioni.

Pratica, pratica, pratica.

E allora sì, ti renderai conto del potere immenso che hai acquisito.

P.S.

NON PERDERTI GLI ALTRI SEGRETI RISERVATI SOLO AGLI ISCRITTI DELLA MIA NEWSLETTER!

Questo è uno degli ultimi articoli in cui condivido pubblicamente le mie "armi del mestiere", le preziose tecniche della scrittura persuasiva.

Se vuoi continuare a scoprire GRATIS i segreti (quelli per cui i grandi Copywriter si fanno pagare almeno 3.000 euro a seminario) allora iscriviti ora!

SÌ, VOGLIO ISCRIVERMI!

I tuoi dati personali sono al sicuro e trattati in conformità al D.Lgs 196/2003

Il tuo titolo

Come ti chiami?
 NOME....*Ok premi INVIA

Ciao cristian,
Ti stai prendendo del tempo per riempire questo importante questionario e ti ringrazio per questo.
Le tue risposte mi aiuteranno a definire il tuo brand, per capire chi sei, cosa offri e come ti differenzi dalla concorrenza.
Queste informazioni sono fondamentali per creare un messaggio forte che attiri l'attenzione e resti impresso nella mente dei tuoi clienti.
Dai!Iniziamo premi INVIO 

  • A proposito della tua attività
  • a.Qual è il nome dell'azienda?(oppure del servizio o del prodotto)